ambito collinare

AMBITO COLLINARE
Le nostre frazioni e borghi di collina hanno peculiarità di pregio meritevoli di assoluta salvaguardia. Salvaguardia che non può limitarsi solo e soltanto alla conservazione dei geotopi ed all’inibizione di nuovi interventi dettata dai vincoli sovraordinati.
Il territorio ha innanzitutto di essere salvaguardato e difeso nei suoi aspetti idraulici e geomorfologici, per questo il primo problema d affrontare e risolvere è quello della difesa del suolo.
L’insostenibile situazione di Ricasoli, assolutamente sottostimata nella sua lapalissiana criticità tanto che fanno sorridere le affermazioni del sindaco uscente circa la soluzione individuata nell’impiego di 700.000 euro.
Ci vuole ben altro a livello finanziario e di sviluppo progettuale!
Una situazione tanto eccezionale quanto insostenibile per un comune di meno di 25.000 abitanti. I governi centrali e regionali dovranno assumersi le loro responsabilità e pilotare il progetto di risanamento complessivo dei versanti di Ricasoli; lo stesso gestore del servizio idrico integrato sarà chiamato a fare la sua parte intervenendo per il complessivo risanamento delle condotte fognarie e dell’acquedotto che una loro parte hanno nelle criticità in atto.
Ci assumiamo l’impegno preciso di intervenire a Moncioni procedendo alla nuova pavimentazione della frazione, attualmente completamente disgregata, valutando a monte la possibilità di ampliare il discorso alla fornitura di calore per la frazione. Attualmente la rete esistente è di proprietà del privato che fornisce il Gpl ed i costi per i residenti sono rilevanti, considerato che non si è neppure riusciti ad ottenere le agevolazioni per l’altitudine. Sempre a Moncioni un discorso di riqualificazione e valorizzazione riguarderà gli immobili di proprietà comunale assolutamente inutilizzati e gli spazi pubblici circostanti il nucleo della frazione.
Anche a Mercatale cercheremo di reperire risorse per portare a compimento il restauro interno della scuola elementare ed interverremo sulla viabilità di collegamento alla frazione andando a concretizzare la variante del Crocifisso, promessa da un decennio e rispetto alla quale le giunte precedenti sono riuscite solo a perdere finanziamenti già stanziati.