Cartolina_da_Montevarchi__by_Mario_Valenti

CONCESSIONE DI BENEFICI TESI ALLA VALORIZZAZIONE DEI CENTRI STORICI

Oltre ad incentivare l’insediamento di nuove attività come appena descritto, intendiamo disciplinare la concessione di benefici per interventi migliorativi dell’edilizia abitativa e delle attività produttive esistenti ubicate nel Centro Storico del capoluogo e delle frazioni.

Saranno sostenuti con agevolazioni, pari all’abbattimento massimo del 90 % degli oneri dovuti, gli interventi di recupero con restauro, risanamento, ristrutturazione e recupero del patrimonio edilizio esistente privato, tesi alla valorizzazione dei caratteri della architettura locale e dell’ambiente urbano da destinare:

  • residenza di giovani coppie max trentacinquenni;
  • alla ricettività turistica alberghiera ed extralberghiera;
  • alla ristorazione;
  • alla produzione e vendita di prodotti tipici dell’artigianato locale ed alla vendita di quelli tipici dell’agricoltura;
  • alle attività commerciali, artigianali purché compatibili, direzionali e di servizi;
  • alle attività socio culturali.

Per interventi di restauro, risanamento e ristrutturazione del patrimonio edilizio si intendono quelli così definiti nella L.R.T. e nel R.Edilizio.
Gli interventi dovranno essere progettati ed eseguiti nel pieno rispetto delle caratteristiche tipologiche, architettoniche ed ambientali delle zone interessate, ed in armonia con le destinazioni, prescrizioni e norme urbanistico edilizie come definite nel nuovo Piano Particolareggiato del Centro Storico.
Il Sindaco revocherà i benefici concessi qualora accerti che gli interventi non vengano realizzati in conformità ai relativi progetti approvati, o non vengano rispettate le destinazioni d’uso del progetto.
Per i seguenti interventi esteticamente compatibili con la struttura del centro storico:

  • ristrutturazioni o nuove realizzazioni di vetrine;
  • insegne che siano visibili dall’esterno dei locali;
  • dotazione di arredi urbani di pubblica fruibilità nelle immediate vicinanze dell’attività;

saranno concesse agevolazioni in termini di abbattimento della Tari e della Cosap, secondo la modulazione prevista in apposito regolamento.