logo_miur

Pubblica Istruzione

Si proseguirà con l’integrazione pubblico-privato, che dovrà essere una caratteristica costante, nel processo di servizi per la prima infanzia.
Verranno destinate ulteriori risorse alla sicurezza nelle scuole ed al loro attrezzaggio logistico partecipando a bandi comunitari, nazionali e regionali per intercettare fondi da destinarsi ad implementare le dotazioni logistiche dei vari plessi. Vogliamo porci l’obiettivo di realizzare spazi che garantiscano un efficace e sostenibile gestione del tempo prolungato e che consentano di dare risposte alle diverse attività praticate in ambito didattico ed oltre.
Perseguiremo la riduzione dei costi dei servizi a carico delle famiglie numerose e disagiate.
Faciliteremo il raccordo fra le varie scuole e le istituzioni culturali della città.
Realizzeremo un vero progetto di inclusione per fronteggiare la forte immigrazione, non solo per la lingua ma di conoscenza del territorio, delle tradizioni e della nostra storia.
Una sinergia stretta con gli altri enti preposti sarà messa in campo per fronteggiare le nuove dipendenze degli adolescenti e il fenomeno del bullismo, non già con iniziative di nicchia ma che investano la totalità del mondo giovanile.
Confermeremo una forte attenzione per i bambini con disabilità, ampliando il servizio di operatori socio educativi per le scuole di ogni ordine e grado, compreso le paritarie.